I 7 vantaggi di un buon sistema di gestione della formazione

La settimana scorsa vi abbiamo parlato di come si è evoluto l'approccio verso l'e-learning e di come bisogna prestare attenzione al Gestionale della Formazione per avere evidenza oggettiva dei progressi; oggi vogliamo proseguire e parlarvi degli elementi essenziali di un buon sistema di gestione della formazione e dei vantaggi che offre alle organizzazioni.

  1. Razionalizzare per riutilizzare, condividere e aggiornare - Primo punto da tenere presente è l'importanza di avere organizzate in un unico repository tutte le risorse didattiche, con la possibilità di riutilizzarle e condividerle tra i diversi utenti e in differenti percorsi; è una funzione essenziale per semplificare l'aggiornamento dei contenuti e dei materiali di supporto ai corsi.

  2. Adattare contenuti standard a utenti diversi – La personalizzazione delle policy di condivisione dei contenuti, dei materiali e delle esercitazioni ed il superamento dei limiti di orario, disponibilità e presenza dei discenti, permettono di adattare i corsi in base alle conoscenze, capacità e soprattutto ai diversi modi di apprendere dei singoli utenti.

  3. Tracciare e valutare per migliorare – Con un buon sistema di gestione della formazione è possibile tenere traccia e valutare, anche in tempo reale, i progressi di ogni discente e verificare le criticità di corsi e obiettivi di apprendimento ottenendo così importanti strumenti per progettare un miglioramento continuo del sistema.

  4. Ridurre i costi di gestione – Un buon sistema di monitoraggio dei corsi e della loro efficacia garantisce, oltre alla riduzione di costi di erogazione anche un risparmio legato all’ottimizzazione di risorse umane, ore di lavoro e strumenti tecnologici da dedicare all’intero processo di gestione.

  5. Garantire conformità a sistemi di certificazione e accreditamento – Grazie ad un più semplice e dettagliato riscontro sulla diffusione e sull’efficacia dei corsi erogati, un buon gestionale della formazione offre strumenti che facilitano il mantenimento della conformità con sistemi che prevedono l'aggiornamento continuo del personale.

  6. Gestire i learning-object separatamente dai corsi – Un buon sistema consente di gestire in maniera autonoma ogni learning object (oggetto di apprendimento) e di intervenire in modo mirato e veloce quando una parte del corso richieda un aggiornamento, senza dover lavorare sull'intero progetto con ulteriore risparmio di risorse.

  7. Favorire l’interazione sociale – Con chat, forum, virtual classroom e tutti gli strumenti per l'interazione tra discenti ed il tutoraggio/mentoring dei corsisti, si può gestire l'interazione sociale a prescindere dal livello di interattività garantito dall’instructional design dei singoli corsi. Si tratta di un elemento importante perché un maggiore coinvolgimento dei corsisti corrisponde spesso in maggiore efficacia e pervasività dell’intervento formativo.

Trovare la piattaforma ideale per le proprie esigenze è quindi indispensabile per raccogliere i frutti dei propri investimenti. Per questo è importante affidarsi a professionisti della formazione a distanza, come Invisiblefarm, concentrandosi sulla progettazione e valutazione dei processi formativi mentre si lavora con strumenti efficaci messi a disposizione da partner affidabili.

Questa è Invisiblefarm.
Share on :